Donare il sangue e il plasma iperimmune

DONAZIONE SANGUE INTERO

Prima di essere ammesso alla donazione, dopo aver compilato il questionario anamnestico, il donatore viene sottoposto a un’accurata anamnesi e a una visita medica.

  • Comportamenti a rischio di trasmissione di malattie infettive virali impediscono la donazione di sangue.
  • I candidati donatori, al primo accesso, eseguono solo gli esami di idoneità alla donazione (esami virologici) e, in caso di negatività, effettueranno in un secondo appuntamento la donazione di sangue  (donazione differita).
  • La mattina del prelievo, della durata di circa dieci minuti, è possibile assumere una colazione leggera.
  • Le donazioni si effettuano a intervalli non inferiori a 90 giorni: gli uomini possono donare fino a quattro volte l’anno, le donne in età fertile due.
  • I donatori di sangue e di emocomponenti con rapporto di lavoro dipendente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione.

I donatori convalescenti da infezione da SARS-CoV2 (diagnosticato con un tampone molecolare positivo) sono riammessi alla donazione se hanno

  • ​​un test molecolare (tampone nasofaringeo) NEGATIVO oppure
  •  se PAZIENTI ASINTOMATICI: dopo che siano trascorsi almeno 21 giorni dall’esito del tampone molecolare positivo diagnostico oppure
  • se PAZIENTI SINTOMATICI: dopo che siano trascorsi almeno 21 giorni dal tampone positivo diagnostico e almeno 14 giorni dal termine della sintomatologia clinica

 

DONAZIONE DI PLASMA IPERIMMUNE

Presso il Servizio Trasfusionale dell’ASL Città di Torino, Ospedale Maria Vittoria, Palazzina P – 4° piano, è possibile effettuare la raccolta del plasma da soggetto convalescente da infezione SARS-Cov2 (plasma iperimmune), che costituisce una promettente risorsa terapeutica per il trattamento delle forme severe di COVID-19.

I requisiti fondamentali per essere donatore di plasma iperimmune sono i seguenti:

  • Avere un test molecolare (tampone nasofaringeo) POSITIVO che documenti l’infezione pregressa
  • un titolo anticorpale anti SARS-CoV2  > 40 UA/ml
  • età compresa tra i 18 e i 60 anni
  • per le donne non avere avuto gravidanze
  • avere un test molecolare (tampone nasofaringeo) NEGATIVO    oppure 
  • se PAZIENTI ASINTOMATICI: che siano trascorsi almeno 21 giorni dall’esito del tampone molecolare positivo diagnostico  oppure
  • Se PAZIENTI SINTOMATICI: che siano trascorsi almeno 21 giorni dal tampone positivo diagnostico e almeno 14 giorni dal termine della sintomatologia clinica​

MODALITA’ DI ACCESSO:
Coloro che, già abituali donatori di sangue o meno, rientrando nei criteri sopra esposti, desiderino offrire la propria disponibilità a donare il plasma, devono contattare il Servizio Trasfusionale

Verrà concordata una data per l’esecuzione di un controllo laboratoristico preliminare per l’idoneità definitiva alla donazione di plasma iperimmune.

Documenti collegati:
Questionario anamnestico
Materiale informativo-educativo relativo al rischio di infezione da HIV

Controlla la tua salute online!

Un'area personale che ti permette di avere un accesso semplice e diretto ai servizi online della sanità piemontese. Richiedi le credenziali presso gli sportelli della tua ASL. Lascia il tuo indirizzo email e sarai sempre informato.