Benvenuti nel sito dell'ASL "Città di Torino"

ULTIME NOTIZIE
Mercoledì 12 Dicembre 2018 06:30:43
 

*GOVERNO DEI TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE, ASSISTENZA AGLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI E PIANO FREDDO*

11/12/2018

Dal 1° gennaio 2017 la Regione Piemonte non é più sottoposta al piano di rientro e dopo una profonda riorganizzazione aziendale, che ha portato all’accorpamento delle ex ASL TO1 e ex ASL TO2, nella nuova ASL Città di Torino, migliorandone l’efficienza e l’economicità complessiva, oltre all’equità delle prestazioni offerte ai cittadini, si continua a lavorare per una migliore qualità dei servizi sanitari territoriali e ospedalieri.
Dall’uscita del piano di rientro è partita una nuova progettualità, rivolta a tutti i settori compreso il grande settore della fragilità, con programmazioni specifiche per il miglioramento dei servizi erogati.
In allegato la documentazione relativa alle misure messe in atto per l’accesso alle prestazioni di specialistica ambulatoriale ed il governo dei tempi di attesa, con indicazione dei punti di forza e di debolezza, gli interventi rivolti agli anziani non autosufficienti, ed il nuovo Piano Freddo.


ALLEGATI:
Conferenza_Stampa_Cartella 111218.pdf


 

RIFUNZIONALIZZAZIONE COMPLETATA AL SAN GIOVANNI BOSCO:in mostra tutti gli interventi

10/12/2018

Tre anni di interventi di umanizzazione al San Giovanni Bosco di Torino diventano una mostra fotografica, inaugurata il 10 dicembre 2018, nell'ambito dell'evento “Ripensare l'Ospedale – nuovi percorsi strutturali e di cura”, organizzato in occasione dell’apertura dei percorsi differenziati utenti esterni/pazienti ricoverati nel Presidio Ospedaliero della ASL Città di Torino.

“Con la piena funzionalità delle due torri ascensori esterne, collocate nelle immediate adiacenze dell’ingresso principale del San Giovanni Bosco, possiamo selezionare l’utenza, concentrando le attività di relazione nelle zone comuni e filtrando l’accesso alle attività sanitarie – spiega l’Arch. Remo Viberti, Direttore Servizio Tecnico Ospedaliero ASL Città di Torino – una torre infatti è destinata al solo trasporto dei pazienti mentre la seconda è riservata all’utenza esterna. Rispetto alla dotazione originaria, abbiamo connesso alla rete dei collegamenti verticali e dei percorsi quattro nuovi montalettighe, con caratteristiche antincendio e un impianto montavivande, che pongono rimedio alle criticità tipiche di un ospedale organizzato secondo la tipologia del poliblocco pluripiano”.

“Al San Giovanni Bosco ogni recente soluzione strutturale e funzionale è stata finalizzata al massimo benessere delle persone, nell’intento di offrire un sempre maggiore clima di serenità e di fiducia – commenta il Direttore Generale della ASL Città di Torino, Dott. Valerio Fabio Alberti – pertanto particolare attenzione è stata dedicata agli spazi dell’accoglienza, ora perfezionati con i percorsi differenziati. Tutte le nuove definizioni strutturali – prosegue Alberti – realizzate nel tempo senza alcuna interruzione delle attività, ma solo riorganizzando e ridistribuendo, rappresentano anche una nuova organizzazione sanitaria, articolata per aree a diversa intensità e complessità di cura”.

Negli ultimi tre anni sono stati effettuati presso il Presidio San Giovanni Bosco interventi di umanizzazione che hanno interessato le aree comuni, i reparti, i servizi e i percorsi rivolti all’utente esterno e al personale interno.
Nell’ottica dell’umanizzazione delle cure è stata realizzata un’area di accoglienza all’ingresso dell’Ospedale che permette a pazienti e visitatori di usufruire di spazi comuni:

• Area accettazione,
• Sala congressi da 100 posti (Sala Ravetti)
• Spazio area attesa bimbi, con biblioteca
• Servizio di dispensazione del farmaco
• Stanza del Silenzio dedicata al raccoglimento e ai diversi culti
• Centro di Ascolto dedicato ai pazienti affetti da Malattie Rare sito al 6° piano c/o il Centro di coordinamento Rete Interregionale Malattie Rare per Piemonte e Valle d’Aosta.

Numerosi reparti sono stati oggetto di ristrutturazione integrale o di manutenzione straordinaria, con finalità di umanizzazione, di aderenza ai requisiti di accreditamento, di adeguamento normativo di strutture, impianti, attrezzature e arredi:

• Chirurgia d’Urgenza - 5° piano
• Day Hospital Multidisciplinare - 4° piano
• Day hospital oncologico - 3° piano, con il Cento di Accoglienza e servizi per i pazienti oncologici
• Nuovo reparto di Cardiologia - 3° piano, organizzato con particolare attenzione ai requisiti di umanizzazione e comfort ambientale, con stanze dotate di ottima illuminazione naturale e con utilizzo di tecnologie di climatizzazione a basso impatto basate sulla tipologia a travi fredde
• Chirurgia Multidisciplinare - 4° piano
• Nuovo servizio di Anatomia Patologia - piano interrato, dotato di impianto di climatizzazione dedicato, in grado di gestire in continua i ricambi d’aria e il controllo delle pressioni in ambiente laboratorio
• Nuova area attesa e postazioni di triage presso il Pronto Soccorso
• Nuovi ambulatori di Oculistica - 2° piano, equipaggiati con una dotazione di impianti e attrezzature all’altezza dei migliori standard, con particolare attenzione all’impianto di aerazione, garantito da una macchina di trattamento dedicata
• Nuovo Blocco Operatorio - 2° piano, con allestimento di tre sale operatorie dotate di 60 ricambi aria/ora, con unità di trattamento aria per ciascuna sala, collocate nell’interpiano tecnico al piano superiore; distribuzione a flusso laminare tramite cielino filtrante, in grado di garantire sul campo operatorio il livello ISO 5
• Poliambulatori centrali, nello specifico ambulatorio Maxillo Facciale - 1° piano.

La centrale termica, allestita in vano tecnico esterno completamente nuovo, oltre a garantire il rispetto delle normative dei prevenzione incendi, ha permesso di centralizzare tutta le produzioni di energia termica, vapore e acqua sanitaria ad uso del presidio, con contestuale conversione da gasolio a metano, con evidenti vantaggi in termini di resa energetica e di riduzione delle emissioni in ambiente.
Tutta la centrale e gli impianti tecnologici al servizio delle aree ristrutturate sono gestite da un sistema automatico di controllo.

Il P.O. San Giovanni Bosco, fondato nel 1961,
è la più grande struttura ospedaliera della zona Nord della città di Torino ed è ospedale HUB, sede di DEA di II° Livello, di riferimento per l’assistenza di maggior complessità dell’area nord della città di Torino e per gli abitanti dell’ASL TO 4 (che costituiscono in totale un bacino di 518.323 utenti).
Dispone di 347 posti letto, di cui 320 posti letto di ricovero ordinario, 27 posti letto dedicati ad attività di day hospital e day surgery.
N° accessi annuali pronto soccorso: 67332
N° annuale di ricoveri ordinari: 10859
N° annuale interventi (ordinari e DH): 7064
(Dati aggiornati al 2017)

ALLEGATI:
cs Rifunzionalizzazione SGB 101218.pdf


 

NEWS CONCERTO DI BENEFICENZA al Maria Vittoria per Santa Lucia

10/12/2018 02:20

Il 13 dicembre, presso l'Ospedale Maria Vittoria, la onlus "Il Mondo di Joele" ha organizzato un concerto per raccogliere fondi a favore del Progetto Protezione Famiglie Fragili della ASL Città di Torino.
Ingresso libero sino ad esaurimento posti - ore 14.00 - Cappella dell'Ospedale - Via Cibrario72

ALLEGATI

Locandina Concerto PPFF 131218.pdf


 

NEWS MARIA TERESA NINNI vince il PREMIO CILD 2018 categoria "dipedente pubblico"

06/12/2018 11:39

La CILD (Coalizione Italiana Libertà e Diritti civili) composta da 39 organizzazioni* ogni anno assegna premi a persone impegnate in alcuni ambiti (avvocati, giornalisti, sportivo, media, attivista, voce collettiva, giovane attivista, dipendente pubblico e alla carriera).
In data 05/12/2018 ha premiato la educatrice della ASL Città di Torino, Maria Teresa Ninni, con questa motivazione:

"Dipendente pubblico. Maria Teresa Ninni. Maria Teresa oggi è educatrice nei servizi di Riduzione del Danno della ASL della città di Torino, attiva nel Drop in, nell’Unità di strada Can Go, nei progetti di Peer support per la distribuzione del naloxone e la prevenzione e la cura dell’epatite C. Maria Teresa non è però arrivata al servizio pubblico dopo il suo corso di studi, come tanti. La sua è una lunga carriera che ci parla di oltre venticinque anni di esperienza vissuti in prima persona per i diritti delle persone che usano droghe, con la fondazione di una delle poche associazioni che li rappresentano (l’Isola di Arran), la collaborazione come pari alla creazione di servizi innovativi negli anni ’90, l’organizzazione di decine di corsi di peer support che hanno consentito a centinaia di consumatori di attivarsi per la salute, l’ inclusione, i diritti, la creazione del primo e più noto giornale di strada di consumatori (Polvere). E, ancora, l’ attenzione alle reti nazionali e europee di promozione della RdD, l’azione per una riforma delle politiche sulle droghe. Fino a giungere a lavorare nel servizio pubblico dove, intrecciando il sapere dell’esperienza alle sue nuove competenze, è sempre al fianco di chi usa sostanze e chiede dignità".
Congratulazini dalla ASL Città di Torino!

*(A BUON DIRITTO - ANSI - ANTIGONE - ARCI - ARCIGAY - ASGI - ASSOCIAZIONE 21 LUGLIO - ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI - ​AVVOCATI PER NIENTE - CERTI DIRITTI - CIE PIEMONTE - CIPSI - CIR - CITTADINANZATTIVA - CITTADINI DEL MONDO - COSPE - DIRITTO DI SAPERE - ON THE ROAD - K_ALMA - DIVERSITY - FONDAZIONE LEONE MORESSA - FORUM DROGHE - GRUPPO UMANA SOLIDARIETÀ - HERMES CENTER - LUNARIA - MAGEN DAVID KESHET ITALIA (MDKI) - MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO - NAGA - PARSEC - PROGETTO DIRITTI - RETE LENFORD - SOCIETÀ DELLA RAGIONE - SOCIETÀINFORMAZIONE - TEFA COLOMBIA - VOLONTARI IN CARCERE - ZABBARA - BAMBINI SENZA SBARRE)

TUTTI I PREMIATI


 

È ANTIAGGRESSIONE IL NUOVO TRIAGE IN PRONTO SOCCORSO

04/12/2018

I locali Triage dell’Ospedale Maria Vittoria sono stati ristrutturati e profondamente rivisti: la nuova struttura è stata adeguata alle esigenze di utenti e operatori del Pronto Soccorso.
Sicurezza in primo piano nella nuova struttura compatta, ma perfettamente funzionale per il Pronto Soccorso con il maggior numero di accessi della città, realizzata dall’ingegnere Ivana Schiavone sulla base delle indicazioni fornite da Barbara Gelain e Daniele Di Leo, responsabili infermieristici del Pronto Soccorso.
Sono già operative all’ingresso del Pronto Soccorso due postazioni di accettazione che consentono la visione diretta sulla sala d’attesa, dotate anche di un sistema di telecamere di controllo e di “panic button”, sistema di chiamata veloce e silenziosa della sicurezza interna in caso di atteggiamenti aggressivi.
Una terza postazione di triage è attivabile in caso di maxiemergenza
All’interno si trovano due salette per la registrazione dei pazienti, per la raccolta dell’anamnesi infermieristica e la rilevazione dei parametri vitali; le sale sono adeguate alla prossima attivazione del “see and treath”, procedura infermieristica per una prima somministrazione di farmaci.
Adiacente ad una postazione di triage è predisposta una saletta per l’isolamento di pazienti con sospetta malattia a trasmissione aerea.
La sala d’attesa è dotata di un monitor che aggiorna in tempo reale il tempo d’attesa dei pazienti, mentre il tempo di stazionamento in Pronto Soccorso delle ambulanze 118 è monitorizzato da un’apposita App.
“La struttura è funzionale ai diversi percorsi di “fast track” cioè percorsi veloci che da molti anni sono una delle peculiarità dell’Ospedale Maria Vittoria – spiega il Dott. Emilpaolo Manno, Direttore del Dipartimento di Emergenza dell’ASL Città di Torino - dopo la valutazione in triage alcune tipologie di pazienti possono essere inserite direttamente in percorsi veloci specialistici che comprendono: pediatria, ostetricia-ginecologia, otorinolaringoiatria, oculistica, urologia”
“Il Pronto Soccorso è una delle aree a maggiore complessità all’interno di una struttura ospedaliera, dove si assiste a un aumento degli accessi e della complessità della casistica, legata alla prevalenza di popolazione anziana pluripatologica – spiega il Direttore Generale dell’ASL Città di Torino, Dott. Valerio Fabio Alberti – pertanto la ristrutturazione dei locali è stata predisposta per uno snellimento delle procedure di assegnazione dei pazienti e contestualmente per mettere in atto strategie di contrasto al fenomeno crescente delle violenze nei confronti degli operatori sanitari, da tutelare unitamente ai pazienti in accesso”.

ALLEGATI:
cs nuovo triage PS OMV 041218.pdf
nuovo triage omv.jpg


 

NEWS FUMO e ALIMENTAZIONE: i report PASSI 2014-2017

03/12/2018 15:46

Sono l'abitudine al fumo e lo stato nutrizionale i due determinanti di salute su cui si è concentrata la sorveglianza del Gruppo PASSI ASL Città di Torino (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) nel triennio 2014-17.
I report sono riferiti alla popolazione afferente alla ASL Città di Torino.

ALLEGATI

ASL Città di Torino_Scheda Fumo 2014-2017.pdf

eccesso ponderale ASL TORINO 2014 2017.pdf


 

NEWS DEMATERIALIZZAZIONE AUTORIZZAZIONI ALIMENTI PER CELIACHIA

01/08/2018 16:08

La S.S.PROTESICA E INTEGRATIVA informa gli Assistiti che, con decorrenza 1 luglio 2018, a seguito di specifica disposizione regionale, è stata attivata la nuova procedura per il rilascio delle autorizzazioni di alimenti per celiachia in forma dematerializzata.

Valida solo per i residenti sul territorio della Regione Piemonte, con la nuova modalità non sarà più necessario richiedere annualmente il rinnovo che avverrà automaticamente.

L'acquisto di prodotti sarà effettuabile in tutti gli esercizi (farmacie, parafarmacie, negozi dedicati e grande distribuzione) ubicati sul territorio regionale e censiti nell'elenco regionale dei Punti di erogazione autorizzati alla distribuzione di alimenti per celiachia.

IN ALLEGATO DOCUMENTAZIONE SCARICABILE RELATIVA ALLE MODALITA' PER ATTIVARE LA NUOVA PROCEDURA

Eventuali ulteriori informazioni potranno essere richieste ai seguenti contatti:
telefono: 0115665219 - dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,00 alle ore 16,00
e-mail celiachia@aslcittaditorino.it






ALLEGATI

InfoUtentiSito.pdf

CeliachiaModulo31luglio.pdf

Termini del Servizio e moduli consenso informato.pdf


 

NEWS Successo per l'evento nazionale FIASO e la presentazione del modello "Percorsi di carriera professional"

26/11/2018 00:52

Grande successo di pubblico per la presentazione del progetto "Percorsi di carriera professional" del DG ASL Torino, Valerio Fabio Alberti: oltre 300 gli iscritti al corso Fiaso del 23 novembre scorso e consenso dai top manager sanitari presenti.
L'Assessore Saitta ha lodato e incoraggiato il progetto che potrebbe diventare modello per altre ASL.
Pubblicato su Quotidiano sanità l'articolo descrittivo del progetto ASL Città di Torino "Percorsi di Valorizzazione della dirigenza in Azienda Sanitaria- Competenze – Nuovi modelli organizzativi – Formazione mirata" a cura di Valerio Fabio Alberti, Carla Fassino, Raffaella Fornero, Gaia Manassero, Francesca Quattrocolo.
Collaborating group: Anna Brunetti, Alessandra D’Alfonso, Marinella Fammartino, Cristina Filanninno, Mariasusetta Grosso, Carola Meda, Michele Morandi.
LEGGI QUI

ALLEGATI

fotogallery 231118.pdf

ARTICOLO percorsi di valorizzazione dirigenza.pdf


 

NEWS UNA FOTO STORICA DEL MARIA VITTORIA: chi li riconosce?

07/11/2018 11:11

IL MARIA VITTORIA PROTAGONISTA DI UNA FOTO STORICA DI SILVIO OTTOLENGHI: dal sodalizio culturale tra il Dr Paolo Mussano, Direttore Sanitario del Maria Vittoria, e il Dr Marcello Pedretti, Presidente della onlus “Giocodinsieme”, una scoperta sul filo della memoria, proprio nel mese e nell’anno dell’80° triste anniversario della promulgazione delle Leggi Razziali (16 ottobre 1938).
Dagli archivi per le ricerche storiche dei due appassionati, attenti alle antiche memorie del Borgo Campidoglio di Torino, di cui l’ospedale Maria Vittoria è un’eccellenza, emerge una foto storica in cui l’ospedale è protagonista.
È uno scatto del 1930 del famoso Silvio Ottolenghi padre dei fotoreporter torinesi, ricordato per il suo motto “Nulla sfugge al mio obiettivo”, commemorato dal Comune di Torino con una mostra permanente e una sezione dedicata del sito*.
La fotografia sul fronte in basso a destra reca il timbro a secco “Ottolenghi Torino”e a sinistra il numero 5141 manoscritto; sul retro è datata “1930” manoscritto e reca timbrata la scritta “Ottolenghi”.
Di origine ebraica sefardita, Silvio Ottolenghi (Pisa 1886- Torino 1953) fu in attività dal 1920 alla Gazzetta del Popolo, e aveva il suo studio fotografico in Piazza Carlo Felice.
Nel 1930 era all’apice della sua carriera, quando scattò la foto di gruppo di sanitari davanti alla Palazzina Duchessa Elena dell’Ente Maria Vittoria: in occasione del diploma delle infermiere, ritratte molte con la tesina in mano, tra cui spicca al centro, nella seconda fila dal basso, in borghese, il N.H. Pier Carlo Roggiero Guiscardi, Presidente dell’Ente Maria Vittoria.
Nella stessa fila, sesto a partire da sinistra guardando la fotografia, riconosciamo il Prof. Guido Levi, illustre primario di Ginecologia, anche lui ebreo.
Con commozione notiamo come entrambi, sia il fotografo, sia uno dei protagonisti della foto, qui del tutto ignari del futuro prossimo, saranno poi uniti dallo stesso triste destino di allontanamento, nel 1938, colpiti dalle Leggi razziali: l’uno dovrà addirittura cedere il suo studio a quello che era il suo commesso per poter lavorare e poi dovrà lasciare Torino; l’altro perderà il primariato e sarà allontanato dall’Ospedale.
Dopo lunghi anni di persecuzioni, solo con la fine della seconda Guerra Mondiale ci sarà la riabilitazione delle loro professionalità e carriere.
In foto molti altri volti non hanno un nome, tra i sanitari , le infermiere, le suore … e dagli utenti del nostro sito e dei nostri social vorremmo un aiuto da chi possa riconoscere tra questi un familiare, un amico, un conoscente.

Per esempio: proprio a fianco del Presidente Guiscardi, sulla destra guardando la foto, potrebbe trovarsi il Prof. Azzo Azzi, primario di Microbiologia che diventerà poi Rettore dell’Università.

Ci piacerebbe lanciare un “chi l’ha visto?” .. . anzi un “chi lo riconosce?” per riprendere tutti insieme il filo della memoria.

Potete contattarci ai seguenti recapiti:
- Direzione Sanitaria del Maria Vittoria per contatto diretto con il Dr Paolo Mussano via telefono allo 0114393202
- via mail a direzionesanitaria.omv@aslcittaditorino.it
- per posta al Dr. Paolo Mussano - Direzione Sanitaria Ospedale Maria Vittoria, Via Cibrario 72 - 10143 Torino

Grazie!

ALLEGATI

cs foto storica omv ottobre 2018.pdf

OMV_Ottolenghi_rgb.jpg

biografia Silvio Ottolenghi.pdf


 

NEWS Variazioni orario consultori familiari Pacchiotti - Coppino e Montale.

23/11/2018 13:53

Si comunica che i consultori di Via Pacchiotti, 4/ via Coppino e Via Montale varieranno orario nelle seguenti giornate:

LUNEDI' 24 DICEMBRE 2018 CHIUSO : trasferimento attività di via Coppino n. 152 tel 0112161603 dalle ore 9 alle 16 tel 0112161603

LUNEDI' 31 DICEMBRE 2018 APERTURA ORE 9.00 CHIUSURA ORE 15

LUNEDI' 3 - 10 - 17 - DICEMBRE 2018 : orario apertura ore 9.15 chiusura ore 13.30 - (anzichè ore 16.45) -

LUNEDI' 24 DICEMBRE 2018 CHIUSO :trasferimento attività di via Coppino n. 152 tel 0112161603 dalle ore 9 alle 12 tel 0112161603

GIOVEDI' 27 DICEMBRE CHIUSO :
trasferimento attività presso la sede
di via Coppino n. 152 tel 0112161603 dalle ore 9 alle 12 e dalle 13.15 alle 16

VENERDI' 28 DICEMBRE CHIUSO :
trasferimento attività presso la sede
di via Pacchiotti n. 4 tel 0114395722 dalle ore 9 alle 12

LUNEDI' 31 DICEMBRE CHIUSO :
trasferimento attività presso la sede
di via Pacchiotti n. 4 tel 0114395722 dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 16

GIOVEDI' 3 GENNAIO 2019 CHIUSO
trasferimento attività presso la sede
di via Pacchiotti n. 4 tel 0114395722 dalle ore 9 alle 12

VENERDI' 4 GENNAIO 2019
trasferimento attività presso la sede
di via Pacchiotti n. 4 tel 0114395722 dalle ore 9 alle 12


 

NEWS Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento

01/06/2018 13:18

Il 31 gennaio 2018 è entrata in vigore la Legge 22 dicembre 2017 n. 219: recante “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”. La legge oltre a disciplinare il consenso informato, la terapia del dolore, il divieto di ostinazione irragionevole nelle cure, la dignità nella fase finale della vita e la pianificazione condivisa delle cure, ha introdotto nell'ordinamento la possibilità di esprimere anticipatamente le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari attraverso Disposizioni anticipate di trattamento DAT.

PER INFORMAZIONI: > LEGGI SUL SITO DELLA REGIONE





 

NEWS Igiene delle Mani: corso FAD per tenere alta l'attenzione

03/05/2018 23:57

La ASL Città di Torino dal 5 maggio 2018 ha attivato un corso FAD sul tema “Igiene delle mani: misura fondamentale nella prevenzione delle Infezioni Correlate all'Assistenza", a cura della SS Prevenzione Rischio Infettivo, diretta dal Dott. Antonio Franco Macor, in collaborazione con il Settore Formazione e Ricerca delle Professioni Sanitarie.
La prima edizione in aula virtuale sarà attiva dal 5 maggio 2018, per la durata di un mese; a questa seguiranno altre quattro edizioni scaglionate lungo il 2018, secondo la programmazione indicata nell'allegato.
L'iniziativa è volta a mantenere elevato il livello di attenzione su questo argomento, definito la “pietra miliare” per la riduzione delle infezioni correlate alle pratiche assistenziali.
Il corso, usufruibile in modalità FAD attraverso la piattaforma MEDMOOD, eroga 8 crediti ECM e, nell'arco delle 5 edizioni per l’anno in corso, mira a formare almeno 2500 operatori dell’ASL CITTA’ di Torino nel 2018 e di terminare, con il 2019, la formazione dei restanti operatori.
Tra le pratiche di igiene delle mani che saranno oggetto del corso, particolare rilevanza riveste il consumo della molecola alcolica, con l'obiettivo di raggiungere lo standard di 20 Lt/1000 giornate di degenza.

ALLEGATI

locandina FAD Igiene Mani.pdf


 

NEWS ORARI CONSULTORIO GIOVANI

22/03/2018 15:45

Il Consultorio Giovani di Via Azuni 6 è aperto tutti i giorni ad accesso diretto, senza prenotazione e senza impegnativa medica, con il seguente orario:
lunedì 13.30-14.30 su appuntamento / 14.30- 17.15 accesso libero
martedì 13.30-14.30 su appuntamento / 14.30- 16.45 accesso libero
mercoledì e giovedì 13.30-17.45 accesso libero
venerdì 09.15 -12.30 (gruppi scuola)
INFO:
tel: 0114395320
mail: consultorio.giovani@aslcittaditorino.it