Benvenuti nel sito dell'ASL "Città di Torino"

ULTIME NOTIZIE
Mercoledì 21 Febbraio 2018 16:25:19
 

NEWS ***APERTA A FINANZIATORI PRIVATI RICERCA SULL’ECCEZIONALE BANCA DATI DELLA RETE STEMI PIEMONTE***

03/02/2018 23:07

Dall’ASL Città di Torino un’irripetibile occasione per privati che vogliano investire nella ricerca: è al via un imponente lavoro di analisi sui dati della Rete Regionale di emergenza cardiologica per elaborare un modello valido per tutte le reti clinico assistenziali tempo – dipendenti.
Con il Coordinatore Scientifico delle Rete STEMI, Dott. Massimo Giammaria, Direttore Cardiologia Ospedale Maria Vittoria, e con il Responsabile Epidemiologico del dataware house, Dott. Silvio Geninatti, Epidemiologia ASL Città di Torino, potrà collaborare per due anni, all’elaborazione dei dati e alla ricerca e decifrazione della bibliografia, un borsista sostenuto da finanziamento privato, individuato in esito a bando pubblico dell’ASL per le candidature.
Portare il paziente “giusto” nell’Ospedale più idoneo a trattare l’infarto miocardico nel più breve tempo possibile: questo è il cardine della Rete STEMI, la Rete di emergenza cardiologica della Regione Piemonte che, di fronte al sospetto della forma più grave di infarto miocardico (quella con ST sopraslivellato, da cui il nome STEMI) consente che ogni paziente giunga nel più breve tempo possibile nel centro cardiologico più adeguato per il trattamento.
Attiva dal 2006, la Rete è tempo-dipendente ovvero è tanto più efficace quanto più è rapida.
Punto di forza della Rete è lo stretto scambio di informazioni tra i sistemi di emergenza del territorio e le Unità Coronariche degli Ospedali Hub, classificate secondo il metodo HUB-SPOKE delle linee guida internazionali.
Ciò permette la diagnosi sul territorio dell’infarto STEMI e la contemporanea attivazione della sala di emodinamica, che riesce a essere già operativa all'arrivo del paziente, permettendo un intervento in tempi brevissimi, con gran beneficio per la vita del paziente.
Attraverso l'analisi dei dati progressivamente inseriti nella Rete, si è costituito il registro permanente FAST STEMI della Regione Piemonte, una vera e propria centrale di gestione delle informazioni, monitorate precisamente con report annuali.
Il database dei pazienti della Rete FAST STEMI è stato collegato ad altri database istituzionali, completando le informazioni grazie ad algoritmi appositamente elaborati, tanto da ottenere ben 6000 profili clinici completi, relativi all’ arco temporale 2013-2015, che potranno essere studiati secondo logiche cliniche e gestionali, per proporre un modello utile alla revisione generale delle reti clinico-assistenziali tempo dipendenti.
Al fine di sostenere il costo del borsista, i privati interessati potranno contribuire al finanziamento compilando uno dei due modelli allegati, a seconda che si tratti di persona fisica o di persona giuridica, e inviandoli, completi del documento di riconoscimento del donante, al Direttore Generale della ASL CittĂ  di Torino, via mail all'indirizzo protocollo@aslcittaditorino.it, entro e non oltre il 30 aprile 2018.
L’esito della proposta di donazione verrà comunicato direttamente dalla ASL Città di Torino agli interessati.

(Per approfondimenti sulla Rete Stemi, documentazione su: http://www.regione.piemonte.it/sanita/cms2/reticliniche/rete-infarto-piemonte)

ALLEGATI

ASL TO _PDF_ modulo proposta donazione Persona Fisica.pdf

ASL TO _PDF_ modulo proposta donazione Persona Giuridica.pdf

ASL TO _ WORD_moduli proposta donazione Persona Fisica e Persona Giuridica.docx


 

NEWS DIPENDENZA,EREDITARIETA',IMPRINTING E RIFERIMENTI ADULTI.

12/02/2018 10:50

S.O.S OPERATORI INVITA ALL'APERITIVO INFORMATIVO sul tema.
MERCOLEDI' 21 FEBBRAIO 2018 dalle ore 18.00 alle ore 20.00 al
CENTRO DI PROMOZIONE DELLA SALUTE di Via Pietro Cossa 280/e

Cosa accade quando nasci e cresci in una famiglia in cui qualcuno ha problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti legali o illegali?
-Figli “dipendenti” di genitori “dipendenti”: miti, leggende, influenze socio – ambientali ed evidenze neurobiologiche.
-Figli che conoscono la dipendenza dei genitori: allontanamenti, rifiuti, inversione dei ruoli.

-Suggestioni e riflessioni condivise sull’agire educativo: dal sapere scientifico alle buone pratiche derivanti dall’esperienza.

Intervengono:

EMANUELA RIVELA,Neuropsichiatra infantile,referente del Servizio Adolescenti GIO@CARE del Dipartimento Dipendenze ASL CITTA' DI TORINO
CINZIA ARVIERI,Educatrice professionale,del Servizio Adolescenti GIO@CARE del Dipartimento Dipendenze ASL CITTA' DI TORINO.


EVENTO SU FACEBOOK
https://www.facebook.com/events/121568951919839/




ALLEGATI

SOS Operatori - Dipendenza- 210218.pdf


 

NEWS Aperta a Vanchiglietta la prima antenna della Casa della Salute

13/02/2018 23:54

Giovedì 15 febbraio 2018 ore 18.30 presso la RSA "Il Trifoglio" di via Andorno 17 è convocata la III Commissione della Circoscrizione 7, per la presentazione della nuova antenna della Casa della Salute presso RSA “Il Trifoglio”
INTERVENGONO:
Dott. Valerio Fabio Alberti, Dir. Generale ASL CittĂ  di Torino
Dott. Edoardo Tegani, Direttore del distretto ASL Nord Est
Dott.ssa Marì Chiapuzzo, Direttore di Struttura RSA Il Trifoglio
Dott. Pietro Landra, Direttore Sanitario RSA Il Trifoglio

Un nuovo e importante servizio sanitario rivolto ai cittadini del territorio e della città aperto in Vanchiglietta presso la Residenza Sanitaria Assistenziale “Il Trifoglio”.
Con il trasferimento dell’ambulatorio infermieristico da Corso Belgio 38 a Via Varallo 13/a, dove la ASL Città di Torino ha già attivato dallo scorso mese di maggio una postazione del Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica), nasce di fatto la prima antenna territoriale della Casa della Salute, di prossima realizzazione in Lungo Dora Savona 24.
Come sottolineano il Presidente della Circoscrizione 7 Luca Deri ed il Vice Presidente Ernesto Ausilio “la presenza del servizio di continuità assistenziale significa per i cittadini avere un punto di riferimento sanitario che permette di consultare un medico negli orari in cui non è presente il Medico di Medicina Generale”.
Le Case della Salute sono il punto di riferimento di reti integrate di Servizi Territoriali, secondo il modello Hub e Spoke (o antenna) che ha finora caratterizzato l'assistenza ospedaliera.
Il Direttore Generale Asl della Città di Torino, Valerio Fabio Alberti dichiara: “nell’ottica di portare l’assistenza sanitaria dove ci sono le necessità, in questa Circoscrizione la Casa della Salute, struttura a media complessità diretta dal nostro Distretto Nord-Est, ospiterà in Lungo Dora Savona buona parte dei servizi erogati per perfezionare i percorsi di cura a livello distrettuale, e verrà collegata funzionalmente con nuclei integrati multi professionali sul territorio, di cui questo presso la RSA Il Trifoglio è il primo a nascere in Torino. E’ caratterizzato dalla sinergia tra la continuità assistenziale, erogata a livello sia ambulatoriale sia domiciliare dalla ex Guardia Medica, con l’ambulatorio che adesso eroga prestazioni infermieristiche, ma che a breve verrà potenziato dalla presenza di attività mediche specialistiche, a partire da diabetologia, cardiologia, gestione in toto dei pazienti con Broncopneumopatia ostruttiva”.
Nella RSA il Trifoglio è già presente dall’agosto 2014 anche la Medicina di Gruppo.
La Dott.ssa Marì Chiapuzzo, Direttore della Struttura e il Dott. Pietro Landra, Direttore Sanitario, sono lieti di ampliare i servizi della Residenza alla popolazione con la nuova attività a favore del territorio, intesa come un ulteriore passo avanti nel percorso di integrazione delle RSA nella rete dei servizi della Circoscrizione.

***

Il servizio di Continuità Assistenziale della ASL Città di Torino garantisce assistenza nei giorni e orari in cui non è presente il medico di famiglia, in situazioni per le quali non è possibile rimandare la prestazione medica, ma che non rivestono carattere di emergenza o urgenza tali da richiedere l’intervento del 118 o un accesso in Pronto Soccorso.
Presso la postazione nello spoke “Il Trifoglio” dal 1 maggio 2017 ad oggi sono stati erogati 1200 accessi ambulatoriali e 1885 visite domiciliari di cui:
638 visite domiciliari notturne feriali
513 visite domiciliari notturne e diurne prefestive
734 visite domiciliari notturne e diurne festive.

L’ambulatorio della Continuità Assistenziale è aperto, ad accesso diretto, nei seguenti giorni e orari:
- giorni feriali: dalle 20.00 alle 24.00
- sabato e giorni prefestivi: dalle 10.00 alle 24.00
- domenica e giorni festivi: dalle 8.00 alle 24.00
ed eroga visite ambulatoriali, certificazioni di malattia, prescrizione di farmaci su presentazione di documentazione sanitaria che motivi la necessitĂ  di prescrivere farmaci per terapie che non possono essere rimandate.

Il servizio di Continuità Assistenziale è attivabile da ogni cittadino, gratuitamente, chiamando telefonicamente la Centrale Operativa al numero 0115747, nei seguenti giorni e orari:
- dalle ore 10.00 alle ore 20.00 nel sabato e nei giorni prefestivi
- dalle ore 08.00 alle ore 20.00 nei giorni festivi
- dalle ore 20.00 alle ore 08.00 tutte le notti
(Attenzione: nei giorni feriali, per eventuali visite domiciliari, si consiglia di telefonare preferibilmente entro le ore 7.30 in quanto dalle ore 8.00 è possibile rivolgersi al Medico Curante.)

L’Ambulatorio Infermieristico di Via Varallo 13/a è aperto dal lunedì al venerdì in orario 08.30-13.00/ 13.30-17.00 e attualmente eroga gratuitamente i seguenti tipi di intervento ambulatoriale (per tutti occorre prescrizione del medico curante):
- Iniezioni intramuscolari e sottocutanee
- Misurazione della pressione arteriosa
- Medicazioni semplici

ALLEGATI

cs Antenna Casa della Salute C7 150218.pdf


 

NEWS Nato a Torino il Consultorio Giovani della CittĂ 

09/02/2018 12:07

ASL unica di Torino: inaugurato a San Valentino il primo consultorio espressamente dedicato ai giovani, che raggruppa in un’unica ampia sede tutte le più piccole realtà prima frammentate in varie zone della città.
“L’elevato numero di accessi dei giovani ai nostri servizi ci ha evidenziato la necessità di poter offrire loro una sede unica, con tutte le figure professionali necessarie presenti stabilmente – spiega la Dott.ssa Maria Rosa Giolito – Direttore dei Consultori Pediatrici e Familiari della ASL Città di Torino e del Dipartimento Materno Infantile – il nostro punto di forza per attrarre i giovani è infatti l’offerta di un servizio con un’equipe multiprofessionale dedicata, capace di rispondere a tutte le loro esigenze, che spaziano dalla sfera biologica a quella psicologica, culturale e sociale, parallelamente alle trasformazioni proprie del periodo cruciale dell’adolescenza”.
I giovani torinesi e della provincia che si rivolgevano ai vari “Spazi Giovani” cittadini (4717 passaggi nell’anno 2017) troveranno nella nuova sede di via Azuni 8, assegnata alla ASL Torino in comodato d’uso dalla Circoscrizione 5, locali particolarmente adeguati, ben serviti dal trasporto pubblico e poco connotati come prettamente sanitari; si trovano infatti all’interno di un complesso scolastico, attiguo a tre istituti superiori.
Il nuovo Consultorio Giovani, riservato a giovani nella fascia di età 13-22 anni, residenti in Torino e cintura, è un luogo aperto, discreto e confidenziale, cui si può accedere da soli, in coppia o in gruppo, dotato di ampia sala d’attesa, due sale visita attrezzate, una sala colloqui, una sala accoglienza e tre servizi, uno per il personale e due per l’utenza.
Ha un organico di professionisti dedicati, specificamente formati, già inseriti in vari programmi di educazione sessuale nelle scuole medie e superiore, a costituire un’equipe di 13 operatori: Fulvia Ranzani, referente, Nadia Colledan e Lorena Mantovani, coordinatrici, 3 medici ginecologi, 1 psicologo, 1 infermiera, 2 ostetriche, 1 assistente sanitaria e 2 assistenti sociali, anche in integrazione con i peer educator.
“Questa realizzazione ben rappresenta la fusione dei servizi cittadini che migliora l’offerta all’utenza, grazie alla asl unica. Siamo partiti proprio dai giovani, che sono il presente e il futuro – spiega il Direttore Generale della ASL Città di Torino, Valerio Fabio Alberti ¬– per offrire loro innanzitutto l’ascolto, fondamentale per affrontare con maggiore consapevolezza i cambiamenti adolescenziali, che riguardano l’individuo nella sua totalità. Centrali saranno le attività sulla prevenzione, focalizzate soprattutto sull’educazione all’affettività-sessualità, sull’uso della contraccezione e sulla prevenzione delle Malattie Sessualmente Trasmesse. Risulta peraltro strategica anche la prossimità con il nostro Servizio MST (Referente Dr Ivano Dal Conte) nel comprensorio dell’Amedeo di Savoia, prossimamente Casa della Salute”.
“Dedicheremo anche particolare attenzione alle gravidanze in età precoce o a rischio, con possibilità di effettuare direttamente in sede gli accertamenti ecografici” – conclude la Dott.ssa Giolito – e a tutte le attività di promozione della salute che aiutino i giovani a migliorare le loro abilità relazionali e le competenze per il raggiungimento di un benessere psicofisico e sessuale”.
Il Consultorio Giovani di Via Azuni 8 è aperto tutti i giorni ad accesso diretto, senza prenotazione e senza impegnativa medica, con il seguente orario:
lunedì 13.30-16.45
martedì 13.30-16.45 (gruppi scuola)
mercoledì e giovedì 13.30-17.45
venerdì 8.30-12.30.
L’attività all’interno delle scuole sarà svolta al mattino durante l’orario scolastico.
Apposita campagna informativa per la popolazione target è in corso attraverso le scuole medie e superiori, il sito peertoyou e il sito della ASL Città di Torino.


ALLEGATI

Inaugurazione Consultorio Giovani ASLCittĂ diTorino 140218.pdf

A San Valentino nasce il Consultorio Giovani di Torino.pdf


 

NEWS Conferenza sui Ritmi Circadiani - Accademia di Medicina

21/02/2018 10:56

Venerdì 23 Febbraio 2108, con inizio alle 21,00, riunione dell' Accademia di Medicina di Torino, aperta al pubblico.
Di grande attualità il tema scientifico della serata, i Ritmi circadiani, alla cui scoperta è stato recentemente conferito il Premio Nobel per la Medicina.
Dopo l'introduzione del noto giornalista scientifico Piero Bianucci, il Prof Alberto Angeli, Professore Emerito di Medicina Interna dell'UniversitĂ  di Torino, una delle massime autoritĂ  in campo internazionale, e il Dott Alessandro Cicolin, notissimo Neurologo ed autorevole cultore dei disturbi del sonno, illustreranno gli aspetti fisiopatologici e clinici connessi ad un complesso, interessante e non ancora del tutto noto settore della biologia e della medicina.

VIA PO 18
VENERDI’ 23 FEBBRAIO 2018, ORE 21,00
ingresso libero

ALLEGATI

IL SISTEMA CIRCADIANO.AdM 230218.pdf


 

NEWS FESTA DELLA DONNA: VISITE GINECOLOGICHE GRATUITE NEGLI OSPEDALI ASL TORINO

20/02/2018 00:31

L’8 marzo 2018, in occasione della Festa della Donna, Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, organizza il 1° H-Open Day “chiedi, conosci e cura” , dedicato alla Ginecologia, coinvolgendo il network degli Ospedali Italiani a misura di donna, premiati con i famosi i Bollini Rosa, per offrire servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi alla popolazione femminile.

Obiettivo dell’iniziativa è promuovere l’attenzione in ambito ginecologico, in particolare verso i FIBROMI UTERINI, che rappresentano una delle patologie ginecologiche benigne più diffuse, con una stima di circa 3 milioni di donne affette nel nostro Paese.

In circa la metĂ  dei casi i fibromi uterini sono asintomatici mentre nel restante 50% sono responsabili di manifestazioni anche importanti, che incidono negativamente sulla qualitĂ  di vita delle donne.

Le Ginecologie degli Ospedali Maria Vittoria e Martini della ASL Città di Torino partecipano alla giornata di prevenzione e sensibilizzazione, rivolta alle donne in età fertile, affette da irregolarità mestruali, disturbo che può essere correlato ad alcune patologie, tra cui la fibromiomatosi uterina, facilmente diagnosticabile con visita ginecologica ed ecografia pelvica trans vaginale.


OSPEDALE MARIA VITTORIA, VIA CIBRARIO 72
8 marzo 2018 ambulatorio dedicato a visite ginecologiche gratuite ed eventuale ecografia pelvica transvaginale; counselling
Orario dalle 9.00 alle 12,30 – ambulatorio 1° piana – Palazzina P
ACCESSO DIRETTO SENZA PRENOTAZIONE E SENZA IMPEGNATIVA MEDICA


OSPEDALE MARTINI, VIA TOFANE 71
8 marzo 2018 ambulatorio dedicato a visite ginecologiche gratuite ed eventuale ecografia pelvica transvaginale; counselling
Orario dalle 8.30 alle 12.30 - stanza N° 6 - Centro Ecografico - Piano Terreno
ACCESSO DIRETTO SENZA PRENOTAZIONE E SENZA IMPEGNATIVA MEDICA

ALLEGATI

cs Open Day Ginecologia 080318.pdf

Poster H DAY 8 marzo 2018 fibromi.pdf

BOOKLET_Fibromi-uterini.pdf